Archivi tag: Davide Zampatori

Multidimenzionalizzazione

Ah, era quello il suo nome. Com’era strano attribuire a quella parola un significato diverso, dopo tanto tempo che già lo conoscevo senza mai sapere come chiamarlo. Presi quell’affare tra le mani, rigirandolo per osservarlo meglio, era troppo freddo eppure … Continua a leggere

Pubblicato in Davide Zampatori, Incipit, Scrittori in Corso | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Divagazioni Pentacolari

Quello è un toro. Pensavo nella mia testa. Lo capisco da come si muove. Invece la ragazza seduta in fondo… Acquario! Estrosa con un pizzico di romanticismo. Mi chiamo Lazlo, sono uno di quei tipi che vedete alla televisione, tra … Continua a leggere

Pubblicato in Davide Zampatori, Incipit, Scrittori in Corso | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Desiderio

Quando la incontrai non sapevo neanche che potesse esistere un essere vivente in grado di stregarmi. Era strano e allo stesso tempo normale specchiarsi in quegli occhi chiari, sembrava come se li avessi cercati per tutta la vita senza trovarli, … Continua a leggere

Pubblicato in Davide Zampatori, Incipit, Scrittori in Corso | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il professorone

Entrò in classe con la flemma che lo contraddistingueva alla mattina e con gli occhi fissi al pavimento. Ogni giorno si chiedeva come potesse continuare a oltrepassare quella soglia: era stanco, arrabbiato, annoiato. In quell’aula niente gli piaceva eppure non … Continua a leggere

Pubblicato in Davide Zampatori, Incipit, Scrittori in Corso | Contrassegnato , , , , | 1 commento

Sceneggiatura creativa

Aveva passato una vita a prepararsi per quel momento, era nato con quello scopo. Uno dei dodici in grado di perpetuare ciò che rimaneva della loro stirpe. L’Erede. Il Prescelto. Nomi affibbiatogli che, davanti al Varco, persero ogni tipo di … Continua a leggere

Pubblicato in Davide Zampatori, Incipit, Scrittori in Corso | Contrassegnato , , | 1 commento

Notte eterna

Il tavolo era pieno di carte, il volto di Eugenio sempre più cupo, aveva guardato ogni foglio eppure non lo trovava, cominciava a chiedersi se fosse entrato qualcuno, ma non riusciva a capire come potesse essere successo e soprattutto quando, … Continua a leggere

Pubblicato in Davide Zampatori, Incipit | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Leprecauno

«L’avevo visto da lontano, dopo una giornata di pioggia. Era uno spettacolo: di arcobaleni così definiti non ne avevo mai visti. Uscii per ammirarlo e un tipetto con tuba verde, occhietti vispi e una folta barba rossiccia si avvicinò, commentando … Continua a leggere

Pubblicato in 100 Parole, Davide Zampatori, Personaggi | Contrassegnato , , , | Lascia un commento