Tingere di rosso

fear_tales_text

Non sapeva da quanto tempo correva, né tanto meno se sarebbe servito a qualcosa.
Per quanto avesse provato a seminarlo, lui era ancora lì dietro e lo inseguiva come un’ombra.
Doveva raggiungere la cima.
Guardò verso il basso e vide il doppleganger farsi sempre più vicino. Il viso sfigurato. Incompleto, ma pur sempre il suo.
Raggiunse la stradina che conduceva alla Quercia dei Sussurri. Trattenne un conato di vomito quando volse lo sguardo verso i rami spogli degli alberi: ghirlande di orbite e orecchie umane appese. Era sulla via giusta.
Riprese a correre. Non c’era più tempo.
In lontananza un canto si propagava sempre più intenso, monotono, mantenendo la stessa nota.
Raggiunse l’enorme quercia. Le foglie cremisi, bagnate dagli ultimi raggi del tramonto, a tingere di rosso la terra che inghiottivano con la propria ombra.
– Vieni fuori, strega! – urlò, storpiando le parole in preda a una crisi isterica.
Nessuna risposta.
Strinse la presa sull’ascia che si era portato dietro, sentendola fremere d’impazienza.
Pianse tra singhiozzi, coscio che non aveva più tempo.
Poggiò la fronte contro la quercia, abbandonandoci la sua disperazione, quando lo sentì: una sequenza di battiti.
Si ritrasse. Tremante, mise il palmo della mano sul legno. Era caldo, si estendeva e ritraeva, come se respirasse.
Accostò un orecchio. Dall’interno: un sibilo, un canto.
Irato, prese a colpire il tronco. Schizzò fuori sangue, imbrattandolo. Un grido soffocato di donna.
La corteccia dell’albero si richiuse sull’ascia, filamenti di legno si arrampicarono veloci verso le braccia imprigionandolo. Si conficcarono nella carne, perforando i tessuti. Alcune radici si sradicano dal terreno compiendo lo stesso atto. Urlò.
Improvvisamente un odore nauseabondo e un respiro caldo ad accarezzargli la nuca, poi il dolore straziante dei denti a strappargli la gola. L’ affogare nel proprio sangue, osservando un volto a ogni boccone farsi sempre più suo.

Giuls Nova

Annunci

Informazioni su lisbethpfaff

Vero nome: Serena Barsottelli. Classe 1985, nata a Viareggio (LU) e residente a Lido di Camaiore (LU), sono una scrittrice. Mi interesso di attualità, politica, cultura, letteratura, musica, arte, comunicazione e scienza. Ho pubblicato a febbraio 2014 il mio primo libro, "VoraceMente", edito da Edizioni CinqueMarzo di Viareggio. A dicembre 2014 è uscito il mio racconto d'attesa "Chi è?". Del 2015 la mia prima silloge poetica "D'Amore, Morte e d'altri Miti" e la raccolta di racconti "Frantumi".
Questa voce è stata pubblicata in 300 parole, Feartales, Giuls Nova, Scrittori in Corso e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...