Leprecauno

«L’avevo visto da lontano, dopo una giornata di pioggia. Era uno spettacolo: di arcobaleni così definiti non ne avevo mai visti. Uscii per ammirarlo e un tipetto con tuba verde, occhietti vispi e una folta barba rossiccia si avvicinò, commentando lo spettacolo.»
«Diceva di essere un esperto, parlava di tesori inestimabili. Mi indicò persino il punto dove finiva l’arcobaleno.»
«Lasciandomi ingolosire, iniziai a correre. Una volta arrivato trovai solo un mostro con la barba ispida e quegli occhi vispi. Mi saltò addosso e iniziò a divorarmi coi denti lunghi come coltelli.»
«Non andate mai alla fine dell’arcobaleno!»
«Non andateci mai!»

Davide Zampatori

Annunci

Informazioni su Scrittori in Corso

Collettivo di scrittura e laboratorio di stile di scrittura creativa. Dal Marzo 2015 si promuove come ritrovo per autori emergenti e non, con lo scopo di migliorare la fruibilità delle produzioni letterarie contemporanee in un contesto di social media. Non costituisce una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7-3-2001.
Questa voce è stata pubblicata in 100 Parole, Davide Zampatori, Personaggi e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...