Lady Oscar

Un colpo di tosse. Pulisco il sangue dalle mani e indosso i guanti. La divisa delle Guardie Reali è larga, macchiata e logora. Ho gli occhi gonfi di lacrime per Andrè. Riposerà sulla nostra collina dove lo raggiungerò quando tutto sarà finito. L’unico modo per onorare la sua memoria è guidare quel che resta del mio reggimento per combattere al fianco del popolo.
Il cielo è terso e fa caldo in questa giornata di metà luglio. Carico con tutta la forza che posso la mia truppa. Ci servono armi e munizioni. La Bastiglia sarà nostra.

Serena Pavan

Annunci

Informazioni su Scrittori in Corso

Collettivo di scrittura e laboratorio di stile di scrittura creativa. Dal Marzo 2015 si promuove come ritrovo per autori emergenti e non, con lo scopo di migliorare la fruibilità delle produzioni letterarie contemporanee in un contesto di social media. Non costituisce una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7-3-2001.
Questa voce è stata pubblicata in 100 Parole, Personaggi, Serena Pavan e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Lady Oscar

  1. Fabio Piovesan ha detto:

    Se il titolo originale è “Berusaiyu no bara” qualcosa vorrà dire 😉

    Mi piace

  2. Monica ha detto:

    Che tristezza!

    Mi piace

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...