Il risveglio

Questa sveglia era la stessa da una vita.
Cambiava, a poco a poco, giorno dopo giorno.
Gli piaceva anche questo: non essere costretto a iniziare ogni mattina come fosse una delle tante, anonima e confusa.
Prima di coricarsi, del bacio della buonanotte e dell’abbraccio di Morfeo, lasciava che la persiana avvolgibile di legno lasciasse filtrare un po’ della luce dei lampioni nella spaziosa stanza.
Non è il massimo avere un faro che punta sul tuo letto…
Eppure il prezzo da pagare era inferiore all’ambito premio: divenire il primo oggetto del saluto di Febo.
Il suo sorriso illuminava il mondo intero.

Lisbeth Pfaff

Annunci

Informazioni su Scrittori in Corso

Collettivo di scrittura e laboratorio di stile di scrittura creativa. Dal Marzo 2015 si promuove come ritrovo per autori emergenti e non, con lo scopo di migliorare la fruibilità delle produzioni letterarie contemporanee in un contesto di social media. Non costituisce una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7-3-2001.
Questa voce è stata pubblicata in 100 Parole, Lisbeth Pfaff e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...