La vette più nobili dell’umana ambizione

La soddisfazione che provo nel trascorrere le mie ferie qui è veramente grande.
Certo, ci sono voluti dei piccoli sacrifici. Nulla di che, cose che si fanno. I miei figli usano lo stesso paio di scarpe da dieci mesi. In due. Io e mia moglie facciamo il biglietto del tram un giorno sì e quattro no per andare al lavoro. L’ultima volta che cenammo fuori avevo ancora i capelli neri.

Ma oggi, qua al Grand Hotel, un uomo vestito bene che guidava un bel macchinone mi ha sorriso, e io mi sento innalzato al cielo degli dèi. Beato fra i beati.

Valerio Dalla Ragione

Annunci

Informazioni su Scrittori in Corso

Collettivo di scrittura e laboratorio di stile di scrittura creativa. Dal Marzo 2015 si promuove come ritrovo per autori emergenti e non, con lo scopo di migliorare la fruibilità delle produzioni letterarie contemporanee in un contesto di social media. Non costituisce una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7-3-2001.
Questa voce è stata pubblicata in 100 Parole, Valerio Dalla Ragione e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a La vette più nobili dell’umana ambizione

  1. monica ha detto:

    Questo testo lo traslerei su chi fa debiti per comprarsi l’I-phone…

    Mi piace

  2. Carletto ha detto:

    inno alla parsimonia (?) 🙂 Scherzi a parte lascia il suo pensiero.

    Mi piace

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...