Un tepore di casa

Un sapore di vaniglia. Un aroma di biscotto. La casa sazia di profumo. Il calore sosta in salotto.
I muscoli si sciolgono. Il sorriso si spande. Lascio ogni pesantezza da parte. I movimenti rallentano, le borse cadono senza posto. Rumori in cucina, un cucchiaino in una tazzina. Respiro e mi godo il momento. Non importa più alcun tormento. Sono leggera, giovane e irresponsabile. Non importa l’età, gli studi o la mia arte. Sono una piccola me in fermento. Mi avvicino tenue, lui si volta e mi vede. Un sorriso, biscotti e tè buono. Cosa desiderare? I problemi lasciamoli a domani.

Monica Spigariol

Annunci

Informazioni su Scrittori in Corso

Collettivo di scrittura e laboratorio di stile di scrittura creativa. Dal Marzo 2015 si promuove come ritrovo per autori emergenti e non, con lo scopo di migliorare la fruibilità delle produzioni letterarie contemporanee in un contesto di social media. Non costituisce una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7-3-2001.
Questa voce è stata pubblicata in 100 Parole, Monica Spigariol e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...